Arcadia costruzioni sportive - Sito Web Ufficiale

Cover Energy 
Il palazzetto dello sport che Arcadia propone rappresenta un nuovo concetto di struttura sportiva. Un progetto che abbraccia diversi aspetti di carattere: tecnico, energetico, ambientale e non ultimo economico.
Un concetto di sviluppo dell’efficienza globale della struttura sportiva.
Arcadia ha pertanto studiato un nuovo tipo di involucro da applicare alla struttura portante dell’impianto, un connubio tra impermeabilizzazione isolamento e produttività energetica.
 
DEPOSITO BREVETTO MODELLO DI UTILITA':
n°MI2010U000104 del 06/04/2010
Arcadia Costruzioni Sportive srl
C/O CAMERA di COMMERCIO DI MILANO
  

INVOLUCRO

L’involucro è composto in particolare da due pacchetti costruttivi differenti e ben contraddistinti, con precise caratteristiche individuate secondo le seguenti schematizzazioni:

IL PACCHETTO DI CHIUSURA CENTRALE della copertura sportiva proposta da Arcadia, è un cosiddetto multistrato formato dall’abbinamento di 4 strati differenti, corrispondenti ad altrettanti materiali ed in particolare si ha:
SUPPORTO: PANNELLI IN LEGNO, Assito o ALTRO MATERIALE, necessario alla realizzazione della prima chiusura della copertura.
BARRIERA AL VAPORE: MEMBRANA a base di bitumi modificati con polimeri elastomerici, armato con un tessuto non tessuto di poliestere stabilizzato. La stessa sarà dotata di una protezione superiore in polietilene. In alternativa verrà realizzata una membrana appositamente studiata per questo impiego in HDPE in un’unica soluzione.
STRATO TERMOISOLANTE: Strato TERMOISOLANTE costituito da schiuma di Poliisocianurato espanso ad alta densità, autoestinguente CL1, immarcescibile, realizzato in rotoli e doghe, spessore mm 100,con accoppiamento sulla faccia esterna di membrana bitume-polimero armata poliestere spessore 3 mm. Posa con i bordi bene accostati e raccordo delle giunzioni a mezzo di rinvenimento della mescola bituminosa con erogatore a fiamma di gas propano.
PACCHETTO IMPERMEABILE: membrana di tenuta impermeabile ottenuta per coestrusione di una lega di poliolefine elastomerizzate a base polipropilenica (FPA = Flexible Polypropylene Alloy), spessore 1.8 (o variabile), resistente ai raggi UV ed agli agenti atmosferici, rinforzata con un’armatura in fibra di vetro, prodotta in regime di sistema qualità certificato "ISO 9001".
La membrana sarà realizzata con colori contrastanti tra faccia superiore ed inferiore (Signal Layer) per consentire il controllo visivo dell’integrità della stessa, durante e dopo le fasi di posa in opera. 
La membrana verrà posata in indipendenza sullo strato precedente.
Sulla parte corrente mediana della copertura tra le giunzioni, sia laterali che di testa verrà inserito il fissaggio meccanico, con sistema puntiforme, costituito da idonei gruppi di fissaggio composti da rondelle mordenti in acciaio zincato. Lungo le fasce perimetrali saranno aumentati il numero di fissaggi utili a resistere all’azione d’estrazione del vento.
PANNELLI FOTOVOLTAICI: LAMINATI FOTOVOLTAICI FLESSIBILI IN SILICIO AMORFO. Produzione d’energia elettrica elevata anche con alta temperatura e basso irraggiamento. Incapsulamento a polimero ETFE ad alta trasparenza e resistente ai raggi UV e agli agenti atmosferici. Adesivo di fissaggio in copolimero di etin-propilene (sigillante tipo butilici).
SISTEMA FISSAGGIO CABLAGGI: CANALETTA PORTACAVI, con posa tramite colla polimerica su manto impermeabile. L’incollatura è Garanzia di perfetta tenuta idraulica.
 
 
 
IL PACCHETTO DI CHIUSURA di TESTATA DELLA COPERTURA è ancora definibile multistrato, infatti è costituito da 3 parti differenti, corrispondenti però in questo caso a differenti materiali, rispetto alla precedente parte di chiusura centrale.
Sono nel caso specifico i seguenti:
MEMBRANA ESTERNA: TESSUTO DI POLIESTERE ad alta tenacità con abbinamento di ISOLAMENTO TERMICO IN PVC espanso (camere a cella chiusa) con idonei additivi; grammatura totale di circa 1000 gr/mq. Colorazione finale esterna a scelta del progettista.
CAMERA D’ARIA: Intercapedine d’aria di circa 10 cm o più, tra i due teli costituenti l’intero pacchetto di chiusura.
MEMBRANA INTERNA: TESSUTO DI POLIESTERE ad alta tenacità spalmato su entrambi i lati in pvc, con grammatura variabile da 500 gr/mq fino a 900 gr/mq.
 

IMPIANTI TECNOLOGICI

In base a quanto sopra esposto, la copertura sportiva verrà dotata di un impiantistica ad alto contenuto tecnologico. In particolar modo l’involucro esterno non ricoprirà più un mero ruolo cosiddetto “PASSIVO”, di semplice elemento di chiusura e impermeabilizzazione di un volume riscaldabile, bensì quello di un sistema assolutamente ATTIVO!
Il sistema: involucro esterno, chiamato COVER ENERGY darà infatti la possibilità di produrre energia elettrica con soluzione di sistema fotovoltaica completamente integrata, non andando a modificare la curvatura originale che viene a generarsi dalla conformazione della struttura di sostegno sottostante.
Con questo tipo di curvatura, si avrà inoltre un buon orientamento delle celle fotovoltaiche che verranno principalmente rivolte verso la volta celeste, con conseguente privilegio della produzione di energia elettrica durante il periodo estivo, oltre alla produzione comunque garantita su alti parametri di efficienza, in presenza di cielo nuvoloso e quindi di luce diffusa e non diretta.
Durante le giornate nuvolose, ombreggiate, o nelle ore serali e mattutine, si ottengono dei rendimenti superiori anche dell'8-15% rispetto alle tecnologie mono e poli-cristalline, in quanto questa tecnologia riesce a sfruttare anche questi momenti particolari e apparentemente svantaggiosi.
La tecnologia del silicio amorfo applicata ai pannelli fotovoltaici ha un grande pregio, in quanto il costo per ogni Watt producibile è di circa 25% inferiore rispetto alle altre tecnologie fotovoltaiche.
 
Vi sono poi diverse metodologie di gestione dell’energia prodotta, tutto ciò in funzione della tipologia impiantistica che viene scelta, in particolare se ne riconoscono 2 che trovano una corretta applicazione per il tipo di struttura oggetto di studio:
-       Sistemi connessi alla rete di distribuzione (pubblica), citasi ad esempio Enel,
        definiti GRID CONNECTED;
-       Sistemi autonomi, con accumulo o STAND ALONE, dove è necessaria l’installazione di
        un sistema di accumulo a batterie per rilascio controllato e gestito dell’energia elettrica.
 
Nel nostro caso viene privilegiata la tipologia Grid Connected, che convoglia tutta l’energia prodotta in rete, abbassando così quei costi che scaturirebbero dall’installazione di sistemi di accumulo la loro gestione e il rinnovo nel tempo.

 

ASPETTI ECONOMICI 

Gli aspetti economici di principale rilevanza della COVER ENERGY sono sostanzialmente legati:
-      al sistema produttivo di energia elettrica generata sfruttando una risorsa completamente rinnovabile quale l’irradiazione solare;
 
-      al pacchetto di involucro esterno, volto all’accoppiamento di materiali termoisolanti e resistenti agli agenti atmosferici ad un sistema di produzione elettrica integrato, ossia  facente parte e costituente l’involucro stesso!

-     all’utilizzo di pannelli solari in silicio amorfo, che apparentemente danno produzioni di energia elettrica inferiori ad altre tecnologie che si basano sull’applicazione di silicio mono e policristallino. Il silicio amorfo ha invece importanti risvolti dal punto di vista economico, strettamente connessi al costo d’acquisto del materiale, più contenuto anche in virtù di una logica di sviluppo tecnologico che porterebbe comunque a dover sostituire i pannelli dopo 20 anni a causa del superamento tecnologico previsto del sistema.

-      Una struttura di pari volumetria con un sistema tecnologico di costruzione cosiddetto “tradizionale”, ossia in muratura, C.A. prefabbricato o similare, porterebbe a costi di costruzione decisamente superiori. Ciò significherebbe che per i circa 5.000 mc  riscaldati del progetto COVER Energy, pariteticamente una palestra coperta realizzata in muratura costerebbe 3 volte tanto! 
 

 


VEDI TUTTI I PARTICOLARI COSTRUTTIVI DELLA COVER ENERGY. 
CONSULTA IL MANUALE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI DI ARCADIA.

 


Open
Open
Open
Open
Open
Open
Open
Open
Open
Open
Open
Open
Open