Arcadia costruzioni sportive - Sito Web Ufficiale

INTASI / RIEMPITIVI 

Nel settore delle pavimentazioni in erba sintetica si sente spesso parlare di intasi dei manti.
Si tratta sostanzialmente di granulati che vengono inseriti per spandimento e spazzolatura tra le setole dei manti sintetici, con la doppia funzione di: stabilizzare e conferire caratteristiche migliori di gioco.

Si differenziano per questo motivo in 2 categorie:




INTASO DI STABILIZZAZIONE

E' il primo strato di riempimento di un manto sintetico
E’ rappresentato sostanzialmente da materiale di natura quarzifera, ossia sabbia, anche se di una particolare selezione, appunto Sabbia siliceo quarzifera.
E’ una sabbia nobile per così dire, non è la stessa che viene usata nell’ambito delle costruzioni edili, ma specifica per il settore sportivo e altri settori di nicchia
Generalmente è una sabbia di colore chiaro, a granuli arrotondati; caratteristica fondamentale è l’essiccatura.
Deve infatti essere assolutamente asciutta per poter essere inserita tra i filamenti del tappeto sintetico.
La sua funzione è quella di rendere stabile il manto, quindi sostanzialmente “appesantirlo”.
Ecco infatti che a seconda dei tipi di manto e dell’altezza dei filamenti dello stesso si possono andare ad inserire dai 10 fino ai 25 kg/mq di sabbia.
Alcune immagini ne fanno interpretare la natura, l’applicazione e il tipo di imballi che solitamente vengono utilizzati per il loro trasporto: il big bag.

Il carico della sabbia nella macchina intasatrice

La sabbia all'interno della vasca dell'intasatrice

La stesura della sabbia sul manto sintetico  
 

Operazione di spazzolatura del manto per far adagiare la sabbia nella parte bassa del manto

ATTESTAZIONI
Anche in questo caso per l'applicazione della sabbia, nei campi da calcio che dovranno essere omologati, è richiesta una certificazione di laboratorio da parte della LND, che ne attesta le caratteristiche individuate dal “Regolamento per la realizzazione di campi da calcio in erba sintetica”.

IMPIEGO
La sabbia è impiegata in quasi tutti i sistemi con erba artificiale (al 80%). Esistono poi alcuni manti in cui la stessa, rappresenta l’unico riempitivo, ad esclusione quindi della gomma (intaso prestazionale); questo avviene soprattutto nei campi di gioco dove sono installati manti cosiddetti “di basso spessore”, ossia dove i filamenti d’erba raggiungono un’altezza massima di 25-30 mm.
Ciò, lo ritroviamo  ad esempio nei campi da calcetto o tennis dove si ha la necessità di ottenere una superficie di gioco “VELOCE”; questa caratteristica la si può ottenere con fondi di gioco abbastanza duri, quindi ottenuti con manti sintetici riempiti con sola sabbia.


INTASI PRESTAZIONALI

Il secondo strato riempitivo di un'erba sintetica è il cosiddetto intaso prestazionale.
Innanzitutto definiamo quale sia lo scopo dell’utilizzo di tale materiale, che si presenta in forma di microgranuli di grandezza che varia tra 1 e 3 mm.
L’intaso prestazionale viene posato all’interno delle fibre dei manti in erba sintetica per creare  condizioni tecniche di gioco, migliori e assolutamente simili se non migliori di un campo da calcio in erba naturale: il rimbalzo della palla, il rotolamento della stessa, la capacità di attutire colpi durante la corsa del giocatore, le cadute a terra, ecc…; è quindi necessario per migliorare le performance del manto, quindi dell’atleta che vi gioca, oltre che funzionare a tutti gli effetti da riempitivo per il manto sintetico che risulterebbe altrimenti vuoto, con le fibre che si porterebbero in posizione orizzontale

Gli intasi prestazionali si dividono sostanzialmente in 5 tipologie o “famiglie” conseguentemente ad una serie di fattori tra cui:
- l’evoluzione delle tecniche di produzione;
- la ricerca di nuove materie  prime con migliori prestazioni;
- la richiesta da parte del mercato sempre più esigente ed in continua evoluzione;
- Regolamentazioni emanate da parte della LND (Lega nazionale dilettantistica) che ha
  manifestato l’esigenza di catalogare le diverse miscele o tipologie di intaso che i vari
  produttori sono andati di volta in volta a proporre nel corso degli anni e richiederne
  l’OMOLOGAZIONE ai fini dell’impiego nei campi da calcio a 11 appunto omologabili

Ecco allora che si hanno:
1)    Granuli in SBR nero o nobilitato
2)    Granuli in TERMOPLASTICO
3)    Intasi definiti NATURALI di sola origine vegetale
4)    Intasi ORGANICI di sintesi, un mix di granuli SBR, Termoplastico e sostanze organiche
5)    Granuli in gomma EPDM

Arcadia srl in collaborazione con l’azienda Mondo spa della quale è dealer ha deciso di porre la propria attenzione e quindi proporre ai propri clienti sostanzialmente 3 tipologie di intaso


1) SBR

ossia gomma vulcanizzata post uso nobilitata, di colore verde o marrone

CARATTERISTICHE:
- 100% derivato da riciclo di pneumatici;
- conforme al nuovo regolamento LND gennaio 2011;
- rispondente alla norma DIN 18035/7. granulometria irregolare compresa tra 0.5 e 2.5 mm,
  con curva granulometrica costante;
- assoluta assenza di materiali estranei e di polverosità;
- resistenza agli agenti atmosferici e raggi UV;
- atossico, non rilascia sostanze nocive nell'ambiente;
- colorato, con resina poliuretanica esente da inquinanti che ne protegge la matrice.
   Alte prestazioni in termini elasticità/flessibilità
- assolutamente non gelivo durante tutta la stagione invernale


2) ECOFILL® Mondo spa granulo TERMOPLASTICO

in gomma di origine naturale, di colore verde o marrone

Possiede tutte le proprietà del terreno naturale per quanto riguarda la sicurezza e gli standard nelle performance. Questo riempitivo granulare permette ai giocatori di attuare movimenti di accelerazione, rotazione, trazione e torsione con risultati simili a quelli ottenuti su un campo in erba naturale.
- Esente da: metalli pesanti, ammine aromatiche, idrocarburi aromatici policiclici (IPA)che possono risultare dannosi per la salute.
- Non rilascia sostanze volatili e non produce odori irritanti, anche nelle situazioni di caldo più intenso e nei climi tropicali.
- L’alta densità riduce la tendenza al galleggiamento e ad intasare i sistemi di raccolta delle acque;
- Ritorno di energia inferiore del 70% rispetto ai tradizionali riempitivi; un ritorno di energia eccessivamente elevato, tipico dei sistemi con riempitivi tradizionali, può richiedere uno sforzo addizionale dei muscoli e delle articolazioni dell’atleta e può provocare un affaticamento precoce.
- Densità superiore del 40% rispetto ai tradizionali riempitivi; l’alta densità riduce il movimento dei granuli, garantisce una superficie di gioco più stabile e uniforme aumentando le performance atletiche e riduce il rischio di infortuni;
- 100% prefabbricato: La resilienza controllata sull’intera superficie di gioco assicura un comportamento eccezionale del pallone e della giocabilità in generale, l’equilibrio dell’assorbimento dello shock e del ritorno di energia, la riduzione del rischio di infortuni;
- 100% riciclabile.


3a) GEOMONDO® Mondo spa

un intaso Organico Di Sintesi dato dal mix:

- gomma nobilitata SBR,
- granulo Termoplastico e
- particelle di origine vegetale: fibra di cocco

GeoMondo è nuovo riempitivo organico in granuli che offre una maggiore omogeneità alla superficie di gioco, assicurando facilità di installazione ed evitando i problemi di compattazione tipici degli altri riempitivi organici.
I componenti sono sterilizzati in fase produttiva e lavorati a caldo per preservare la salute degli atleti e impedire il manifestarsi di muffe e funghi.
La presenza di fibre organiche vegetali trattiene l’umidità per garantire una temperatura ottimale in ogni condizione.
A differenza degli altri intasi di matrice organica Geomondo non soffre la stagione fredda, non è gelivo e quindi non compatta

ATTESTAZIONI

- Geomondo è un materiale che soddisfa i requisiti della norma EN71;
- E’ attestato LND e fa parte degli intasi prestazionali tabella G del nuovo 
  “Regolamento per la realizzazione di campi da calcio in erba artificiale di ultima
  generazione”;
- Inoltre è certificato  secondo norme EN71 3 – 1994 + A1:2000 + AC:2002 dal
  I.I.S.G. (Istituto Italiano Sicurezza Giocattoli)


3b) ECOMONDO TOP MIX. ® Mondo spa
 

Organico Ecomondo Top Mix tabella G punto 3 regolamento LND

Intaso definito naturale, composto da un mix di sostanze organiche tra cui la fibra di cocco e granuli di sughero, unito a granuli di una sola tipologia di gomma, la parte appunto prestazionale.
Nel caso di questo prodotto si è deciso di abbinare alla componente organica che costituisce il 70% del prodotto, una gomma SBR nobilitata e quindi certificata di colore marrone nella misura del 30%.
Il tutto conferisce un’assoluta somiglianza dell’intaso al sottofondo di un'erba naturale, quindi terra organica.
N.B. Inoltre la componente in gomma da noi inserita nel MIX, conferisce al campo di gioco livelli prestazionali che un intaso composto da solo materiale organico non potrà mai raggiungere.



ATTESTAZIONI
EcoMondo Top Mix è un materiale che soddisfa i requisiti della norma EN71.
E’ attestato LND e fa parte degli intasi prestazionali di cui il punto 3 tabella G del nuovo “Regolamento per la realizzazione di campi da calcio in erba artificiale di ultima generazione”